Consulenza legale 2.0: social e avvocato online le nuove frontiere

leggeSempre più concorrenza e l’esasperato ricorso alla rete hanno spinto la categoria forense a sviluppare una figura professionale 2.0: l’avvocato online. Se prima infatti questo settore era considerato totalmente estraneo alle dinamiche del web, oggi la rete diventa uno strumento necessario alla sopravvivenza del settore stesso, facendo attenzione a non cadere nelle trappole social, rischiando così di minare la credibilità non solo della persona, ma di una intera categoria.

Social e networking: come si sviluppa la figura dell’avvocato online

Linkedin, Facebook, Twitter o Instagram, tutti questi social media sono ormai imprescindibili per i professionisti, di ogni settore. Certo, per un avvocato Instagram è superfluo (o anche dannoso), ma sicuramente Linkedin e Facebook rappresentano un veicolo importante di visibilità. Visibilità è la parola chiave dell’era digitale, dove è necessario farsi trovare, spiccare tra le numerose proposte presenti sul mercato.

Nelle prime fasi bisogna saper gestire le aspettative e non pensare che, dopo una breve presenza sui social, si possa allargare il proprio bacino di clienti; questo tipo di lavoro va svolto minuziosamente e richiede tempo. Soprattutto, Facebook, LinkedIn e Twitter non sono strumenti di approvvigionamento, ma mezzi adatti ad accrescere la reputazione di un professionista.

Un avvocato non è un prodotto, ma una figura professionale altamente qualificata che offre un servizio fondamentale e strettamente dipendente dalle competenze. Ed è proprio dall’utilizzo di tali competenze che può dipendere il successo o la sconfitta in una causa.

L’avvocato online non è un algoritmo o, peggio, un consulente arrangiato che copia e incolla sentenze in rete spacciandole per consulenze qualificate; al contrario, è un professionista iscritto all’albo, che pratica regolarmente e fa capo ad uno studio reale.

Oltre ai social, un metodo efficace per trovare un avvocato online è la ricerca attraverso portali web dedicati.

L’avvocato giusto a portata di click

La partita della visibilità si gioca anche sui motori di ricerca. Se sui social network si lavora molto sul profilo personale, i portali come Avvocato Facile permettono agli utenti completamente avulsi alle dinamiche legali, di trovare l’avvocato adatto a loro semplicemente compilando e inoltrando una richiesta. Il tutto a titolo completamente gratuito.

Poi pensa a tutto il sistema, che cerca l’avvocato competente per il singolo caso e lo indirizza verso il cliente. Dal successivo contatto si pongono le basi per un’eventuale rapporto di collaborazione.

Lo studio legale diventa sempre più digitale, con i suoi vantaggi e svantaggi, ma sicuramente con la possibilità per tutti di emergere e di costruirsi una reputazione professionale, a prescindere dalle condizioni di partenza.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *