ENI scopre nuovo giacimento di gas

ENI ha annunciato di aver effettuato una nuova scoperta di gas e condensati nel sito esplorativo Gamma al largo di Tripoli, nell’offshore della Libia. Stando a quanto riferito da ENI, il pozzo ha la capacità di erogare una produzione di oltre 7.000 barili di olio equivalente (boe) al giorno. La società italiana è presente in Libia dal 1959 e ha attualmente una produzione di 350.000 barili di olio equivalente al giorno.

Tra le altre notizie degli ultimi giorni, in riferimento a quanto avviene tra le società quotate in Piazza Affari, ricordiamo che Banca Mediolanum ha fornito qualche utile indicazione sulla propria politica dei dividendi, affermando di auspicare di distribuire anche sul 2017 un dividendo di 40 centesimi, in linea con quanto effettuato sull’anno precedente. Il Gruppo ha distribuito sul bilancio 2016 una cedola di 40 centesimi, di cui 10 centesimi derivanti dalla cessione del 50 per cento di Banca Esperia, operazione che sarà contabilizzata nel corso del secondo trimestre dell’anno in corso.

Infine, tra gli altri spunti societari, ricordiamo anche sulla scia dei risultati che è stata in grado di conseguire nel corso del 2016, Astaldi ha rivisto al rialzo i target di piano al 2018 e ha fissato nuovi obiettivi al 2021. I temi chiave, secondo ISP, sono ancora una volta la riduzione del debito, la crescita dei ricavi, e la dismissione degli asset in concessione secondo un programma già definito.

Sinteticamente, la società stima ricavi pari a 3,6 miliardi di euro nel 2018 e a 4,6 miliardi di euro nel 2021 con un tasso di crescita del 9 per cento, cessioni per 500 milioni di euro e un calo dell’esposizione debitoria netta da 900 milioni di euro nel 2018 a 400 milioni di euro nel corso dell’ultimo anno del proprio piano, il 2021.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *