Home » Cuscinetti volventi: tipologie, caratteristiche, sviluppo

Cuscinetti volventi: tipologie, caratteristiche, sviluppo

7 cuscinetti-di-precisione-300x300Quello dei cuscinetti, e in particolare dei cuscinetti volventi è un mercato in forte espansione. In Italia il numero delle realtà che si occupano della vendita e dello sviluppo di queste componenti è in crescita e raccoglie lodi anche fuori dal mercato nazionale.

Affidabilità, personalizzazione, economicità e velocità nella produzione sono le caratteristiche più richieste e, per fortuna, soddisfarle non è più un problema.

A cosa servono i cuscinetti volventi e cosa sono quelli speciali

Il cuscinetto è, in generale, un dispositivo che permette di ridurre l’attrito tra due parti in movimento. Ne esistono tantissimi tipi, ma la macrocategoria più diffusa e richiesta è senza dubbio quella dei cuscinetti volventi.

Come lascia intuire il nome, i cuscinetti volventi sono impiegati per ottimizzare i movimenti rotatori di un pezzo rispetto ad un altro. Basti pensare ad un albero che viene inserito in un carter e che ha quindi bisogno, nel punto in cui i due pezzi si incontrano, di un sistema che lo renda stabile e ben centrato senza per questo ostacolarne o addirittura impedirne del tutto la rotazione (come avverrebbe con un classico accoppiamento ad incastro).

Ovviamente questa è una semplificazione abbastanza marcata del mondo dei cuscinetti, che può annoverare tra le sue file prodotti di ogni foggia e dimensione. Se consideriamo anche i cuscinetti volventi speciali, il numero di “modelli” che il mercato offre diventa praticamente infinito.

Sì perché i cuscinetti volventi speciali sono quelli che non rispettano tipologie e caratteristiche standard, ma vengono prodotti ex novo seguendo le indicazioni date dal cliente. Dei cuscinetti personalizzati, insomma, sempre più diffusi nel mondo dell’industria.

La filiera dei cuscinetti volventi speciali

Per un nuovo assieme si ha necessità di un certo cuscinetto volvente le cui caratteristiche, però, non si trovano in nessun altro prodotto simile già presente sul mercato. Vuoi per le dimensioni o la forma particolari, vuoi per qualsiasi altro motivo di incongruenza con il progetto, serve quindi creare da zero un nuovo cuscinetto che rispetti alla lettera le specifiche richieste.

Il primo passo è la raccolta dei dati, ovvero delle specifiche di progetto richieste dal cliente. Queste sono l’intelaiatura su cui il progettista darà alla luce un nuovo cuscinetto volvente speciale in grado di soddisfare le esigenze del cliente.

Questi dati vengono utilizzati nella creazione di un primo prototipo, operazione effettuata al computer con l’ausilio di software CAD che permettono di avere un’anteprima in tre dimensioni del prodotto, di controllare eventuali errori (anche concettuali) e addirittura di simulare il comportamento del pezzo.

Il cuscinetto è pronto sulla carta, non resta che produrlo. Si scelgono i materiali, elemento chiave per le caratteristiche meccaniche del cuscinetto, e vengono effettuate le lavorazioni sulla materia prima per ottenere le parti elementari del cuscinetto (come anelli e sfere).

Superati dei primi controlli qualitativi (qualsiasi lavorazione può ammettere errori), avviene il montaggio del cuscinetto che, una volta pronto, viene sottoposto a nuovi test. Dal loro superamento il cuscinetto ottiene le certificazioni necessarie e può garantire il mantenimento nel tempo di determinate caratteristiche.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi