Home » La vita da disabile motorio: come migliorare le possibilità di movimento

La vita da disabile motorio: come migliorare le possibilità di movimento

disabilePurtroppo le persone disabili motorie in Italia sono in numero elevato. Stiamo parlando di tutti coloro che si trovano ad avere una malattia cronica, che li porta a non potersi muovere, solo in particolari situazioni o addirittura costrette su una sedia a rotelle. A questi casi si associano poi tutti gli anziani, che con il passare degli anni si trovano a dover combattere contro una sempre più ridotta mobilità. Negli ultimi anni questo ambito si è sempre più arricchito di agevolazioni e strumenti adatti a rendere più autonoma e piacevole la vita del disabile motorio.

La vita in casa

Se si ha una disabilità motoria purtroppo la vita in casa può non essere la più semplice. Molti infatti in casa hanno scale, di diversa altezza, impossibili da percorrere con una carrozzina, o anche da chi ha difficoltà a sostenersi sulle gambe. In queste situazioni sono particolarmente utili i montascale: apparecchiature in grado di sostenere e trasportare il disabile, o anche la carrozzina, per poter superare qualsiasi tipo di dislivello. Particolarmente utili sono anche gli allestimenti per il bagno, come ad esempio le docce con accesso per le sedie a rotelle, o le vasche da bagno con porta laterale. In abitazioni di più piani, come ad esempio un condominio, anche l’installazione di un ascensore di dimensioni corrette può essere un importante passo per eliminare le barriere architettoniche.

L’installazione degli ausili per disabili

I diversi ausili disponibili oggi per i disabili sono particolarmente costosi e devono essere installati a regola d’arte da personale abilitato e specializzato. Fortunatamente lo Stato italiano garantisce a tutti i cittadini di godere delle agevolazioni per l’abbattimento delle barriere architettoniche, che si configurano come ristrutturazioni dell’abitazione che possono godere delle detrazioni del 50% della spesa sostenuta. Oltre a questo il singolo disabile può richiedere direttamente l’intervento dello Stato, inserendo la sua richiesta di finanziamento nelle graduatorie che permettono di ottenere la restituzione del 19% della spesa effettuata e il godimento dell’aliquota IVA al 4%.

Spostarsi in città

La vita del disabile motorio può essere particolarmente scomoda, soprattutto per chi ha il desiderio di spostarsi autonomamente all’interno della città. In queste situazioni è possibile utilizzare gli scooter per disabili, molto pratici e comodi da utilizzare in ogni situazione. Grazie a questo tipo di ausilio il disabile motorio si riappropria della sua autonomia e ha la possibilità di andare semplicemente al parco, ma anche di fare le spese, o di svolgere altre attività quotidiane in totale autonomia.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi