Intesa Sanpaolo accelera sui prepensionamenti

Intesa Sanpaolo vuole incentivare il ricorso ai prepensionamenti da parte dei suoi dipendenti e, per tale motivo, ha scelto di allargare il novero di coloro che possono accedere a tale trattamento. Di fatti, si legge sulla principale stampa italiana, dopo l’intesa raggiunta con i sindacati nel corso dello scorso mese di luglio, che ha anticipato il decreto per il salvataggio delle ex Banche Venete, sono ora ripresi i negoziati per poter gestire le ricadute dei 4mila prepensionamenti su base volontaria concordati dalle parti nel protocollo di intesa.

Mediolanum chiude trimestre con utile netto in crescita

Buone notizie per gli azionisti di Banca Mediolanum, con l’istituto di credito lombardo che ha affermato di aver chiuso il primo trimestre dell’anno con risultati in incremento rispetto a quelli che erano stati ottenuti nello stesso periodo dell’anno precedente. Nel dettaglio, l’istituto di credito ha ribadito di aver chiuso il primo trimestre del 2017 con un utile netto di 85 milioni di euro, e dunque in aumento del 16 per cento rispetto allo stesso periodo del 2016.

Banche, BPM e BP chiudono i primi 9 mesi 2016

bpmTempo di trimestrali per le principali banche italiane e, in esse, anche di quegli istituti di credito che in questi mesi si stanno avvicinando a importanti operazioni societarie. È questo il caso di Banco Popolare e Banco Popolare di Milano, che hanno diramato ai propri stakeholders i risultati dei primi 9 mesi.

Precipitano gli utili di Commerzbank

commerzbank-267659Nessuna buona sorpresa sul fronte della redditività per Commerzbank, seconda banca tedesca per importanza dei volumi. Gli analisti si attendevano infatti un crollo degli utili, e il crollo degli utili è puntualmente arrivato, pur con entità che non sono state previste da tutti gli osservatori, come confermato dai conti diffusi negli ultimi giorni a mezzo stampa.

Banca Sella chiude semestrale con crescita dell’utile

banca-sellaIl gruppo Banca Sella ha annunciato di aver chiuso il primo semestre dell’esercizio in corso con un utile netto di 75,2 milioni di euro. Quanto basta per poter soddisfare gli analisti di mercato, che notano come l’ultima riga di conto economico sia in forte crescita rispetto ai 6,5 milioni di euro conseguiti nello stesso periodo del 2015.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi