Tv di ultima generazione: la differenza tra full hd e hd ready

living-room-1872192__340Al giorno d’oggi, nel momento in cui si deve sostituire il televisore, spesso e volentieri si scelgono nuovi tv di ultima generazione. Ormai gran parte dei modelli che sono presenti sul mercato hanno la capacità di supportare l’HD senza alcun problema. Un dubbio, però, che attanaglia un gran numero di persone è quello relativo alle differenze che intercorrono tra la versione HD Ready e quella Full HD, che spesso genera molta confusione prima dell’acquisto.

La principale differenza tra Full HD e HD Ready

La differenza tra questi due sistemi HD si può riassumere sostanzialmente nella visualizzazione di immagini con diverse risoluzioni. Le televisioni con HD Ready offrono immagini nel formato 720p, con una risoluzione pari a 1280×720 pixel, mentre i modelli in Full HD garantiscono una qualità di immagini più alta, con una risoluzione da 1920×1080 pixel.

Tralasciando la differenza legata al logo, il formato è, quindi, quello che cambia. I televisori visualizzano le immagini come una serie di righe che possono essere verticali e orizzontali. Il numero massimo di righe orizzontali che possono essere visualizzate in contemporanea è pari a 720 o 1080, in relazione al diverso standard per cui si opta.

Diamo uno sguardo alle etichette: la diversa risoluzione supportata

In realtà, l’etichetta HD ready non significa alcun tipo di valore aggiunto. Infatti, ormai la maggior parte dei televisori, monitor, ma anche proiettori presenta una risoluzione minima pari a 720p: sotto questo standard, al giorno d’oggi, è difficile scendere. In caso di acquisto di un dispositivo simile, c’è la possibilità di vedere e sorgenti video sia a 1280×720 pixel che a 1366×768 pixel.

Nel caso in cui, invece, sul televisore compaia l’etichetta, di colore dorato, Full HD, significa che il dispositivo in questione riesce a supportare in maniera corretta e nativa il formato 1080p, ovvero quello dei Blu-ray, in cui la risoluzione è pari a 1920x1080p. Il vantaggio è quello di poter riprodurre tale formato senza avere l’obbligo di effettuare il ridimensionamento di alcuna immagine e, di conseguenza, senza lasciare per strada qualità di visione, come invece capita spesso e volentieri nelle tv HD Ready.

Le principali caratteristiche delle tv HD Ready

Le tv HD Ready sono, in pratica, i primi modelli nel campo degli schermi ad alta definizione ad essere stati lanciati sul mercato. Le peculiarità principali sono una risoluzione, come detto, mai più bassa di 720 linee verticali, a scansione progressiva e con un formato tipicamente a 16:9. Inoltre, queste tv possono contare su una o svariate porte HDMI, che permettono il collegamento di altri dispositivi, che stanno prendendo, man mano che passa il tempo, il posto delle mitiche prese SCART. Ormai la fascia dell’alta definizione HD Ready si può considerare lo standard minimo per un televisore. In caso contrario, infatti, si acquisterebbe un dispositivo vecchio e non in grado di assicurare una buona qualità di riproduzione delle immagini.

Le principali caratteristiche delle tv Full HD

L’acquisto di una tv Full HD si fa preferire quando l’utente sa perfettamente che, nella vita di tutti i giorni, guarderà spesso e volentieri dei contenuti che richiedono l’impiego dell’alta definizione. Proviamo a pensare ai film, piuttosto che a eventi sportivi di spessore, in cui è richiesta una certa qualità delle immagini che vengono riprodotte per poter fruire al meglio dei contenuti trasmessi. Quindi, se la tendenza a godersi film in Blu-ray e sport sulle principali piattaforme digitali sia molto elevata, allora il consiglio è quello di scegliere dei televisori Full HD. Proprio per via delle caratteristiche di questa tecnologia, però, è bene sottolineare come tanto dipenda anche dalla codificazione di un programma: infatti, se quest’ultimo presenta immagini non full HD, una tv con tale sistema potrebbe anche evidenziare dei potenziali difetti, proprio in virtù del fatto che le immagini riprodotte non rispettano tale standard.

Add Comment