Start up innovativa, non c’è bisogno del notaio

start-up-pisaCome noto da diverso tempo, in virtù della possibilità di compilare un modello standard, sarà possibile procedere alla costituzione di una «start up» innovativa avente la forma giuridica di società a responsabilità limitata (non semplificata o ad un euro) senza l’intervento notarile.

Come chiarito anche recentemente dal ministero dello Sviluppo Economico, gli atti potranno infatti essere redatti direttamente dai soci della startup, oppure avvalendosi dell’ufficio del registro delle imprese. L’ufficio camerale provvederà poi ad autenticare le sottoscrizioni e procederà in tempo reale all’iscrizione, permettendo la nascita della società contestualmente all’apposizione dell’ultima firma. Insomma, per decreto è quindi possibile costituire una startup innovativa mediante un modello standard tipizzato con firma digitale, ferma restando la possibilità di costituire la società per atto pubblico. Il decreto MiSe aggiunge così un altro importante tassello che facilita la nascita delle start-up innovative.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi