USA, buon incremento degli ordini di beni durevoli

Negli USA le ultime statistiche a nostra disposizione ci confermano che gli ordini di beni durevoli riscontrati nel corso del mese di febbraio sono aumentati di 1,7 punti percentuali su base mensile, dopo +2,3 per cento su base mensile del periodo statistico precedente. I trasporti hanno invece registrato un incremento del 4,3 per cento mese su mese, con un calo nel segmento auto pari a -0,8 per cento su base mensile e un rialzo di 47,6 per cento su base mensile (dopo il boom del +83,3 per cento su mese a gennaio) per la componente volatile dell’aeronautica civile.

Ancora, le statistiche ci rivelano che al netto dei trasporti gli ordini sono cresciuti dello 0,4 per cento su base mensile, e che il dato di gennaio è stato rivisto verso l’alto a +0,2 per cento mese su mese, da 0 per cento. Escludendo trasporti e difesa la variazione è di 2,1 per cento su base mensile. Ulteriormente, le statistiche elaborate ci dicono che l’aggregato relativo ai beni capitali è in rialzo di 2,6 per cento mese su mese e che per i beni capitali ex- difesa e ex-aerei si registra un calo di -0,1 per cento su base mensile m/m.

Infine, le consegne di beni capitali aumentano di 0,6 per cento su base mensile. Un segnale sicuramente positivo per gli investimenti del primo quarto dell’anno è stato altresì il rialzo delle consegne di beni capitali al netto di difesa e aerei (+1 per cento mese su mese). Le scorte segnano il secondo rialzo consecutivo (+0,2 per cento su base mensile a febbraio). I dati sono discretamente positivi e danno indicazioni di accelerazione degli investimenti non residenziali nel primo trimestre.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *