Eurozona, migliora l’andamento dei prezzi al consumo

Continua a migliorare l’andamento dei prezzi al consumo nell’eurozona, con la stima finale dell’inflazione europea che ha confermato per agosto l’accelerazione del CPI headline da 1,3 per cento a 1,5 per cento su base annua, come già indicato dalla stima preliminare, e a fronte di un deciso rimbalzo per la variazione dei prezzi su base mensile che segna un aumento a +0,3 punti percentuali dopo l’ampia correzione di luglio (-0,5 punti percentuali mese su mese). Rimangono invece in crescita stabile le misure sottostanti, con il CPI core che manifesta ora un andamento di sviluppo sostanzialmente stabile per il secondo mese consecutivo a 1,2 per cento anno su anno e l’inflazione per i servizi ferma all’1,6 per cento su base annua.

Scendendo in un livello di maggiore dettaglio, viene poi evidenziato come le componenti abbiano ribadito la presenza di sostanziali pressioni al rialzo determinate dall’aumento dei prezzi dei carburanti, che a loro volta hanno condotto un’accelerazione della voce relativa ai trasporti, che è responsabile dell’aumento di 0,2 punti percentuali per l’indice finale rispetto al mese precedente.

Per le altre tre sotto-categorie del CPI, che sono rappresentate da alimentari, dai beni industriali non energetici e dai servizi, non vengono registrate variazioni di rilievo. L’assenza di pressioni significative dal lato dei salari spiega così l’attuale revisione al ribasso per il profilo d’inflazione contenuta nell’ultimo aggiornamento delle stime della Banca Centrale Europea, e i conseguenti i toni ancora una volta accomodanti adottati dal presidente Draghi nel corso dell’ultima conferenza stampa.

Quel che sembra certo è che per ora, e lo sarà presumibilmente ancora a lungo, il target dell’inflazione previsto dalla BCE (poco sotto il 2%) non sembra essere facilmente raggiungibile, rendendo più aleatoria la politica di rimozione degli attuali stimoli monetari che la BCE sta valutando per i prossimi mesi.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *