Home » Come avviare una libreria di libri usati?

Come avviare una libreria di libri usati?

libreriaAnche se negli ultimi tempi la tecnologia ci ha fatto conoscere dei nuovi dispositivi per leggere i libri, pensiamo ai kindle, ipad, pc, smartphone… è pur vero che il fascino di leggere un libro cartaceo non può essere sostituito da nulla per chi ama veramente la lettura e possedere dei volumi in casa.

Il rapporto che si instaura con un libro, quando lo sfogliamo e lo possiamo mettere sugli scaffali della nostra libreria, è indiscutibilmente attraente e soddisfacente.

Ma chi ama fortemente la lettura e i libri, non ne è soltanto un fruitore attivo, può infatti diventarne un imprenditore. Un venditore di libri usati potrebbe essere una valida alternativa ed una chance di lavoro. Come avviare un’attività di rivendita di libri usati?

Possiamo considerare di vendere i nostri libri presso un mercatino, con un banco apposito, oppure di aprire un negozio con tanto di punti espositivi e scaffali per i volumi in vendita. Immancabile il supporto di un sito web che funge da vetrina online per pubblicizzare i nostri volumi.

L’arredamento del negozio

Beh, non è la cosa principale, nel senso che ci sono tanti altri aspetti da considerare nell’apertura di una libreria dell’usato, ma anche questo – l’arredamento – deve essere curato per bene, e se scelto con oculatezza, può farci risparmiare dei soldi.

Un negozio di libri ha la fortuna di non dover richiedere troppi complementi d’arredo, a parte i tanti libri da sistemare sugli scaffali, abbiamo bisogno di un punto per far cassa, di illuminazione e tutto ciò che per legge deve essere presente in un esercizio pubblico.

Se volessimo giocare sui contrasti, che è la cosa migliore per ottenere il meglio da un arredamento dal target trasversale, potremmo scegliere mobili in stile shabby chic, arredare la nostra lirebria con dei fantastici pallet a farne un decoro in linea con l’atmosfera romantica e un po’ bohemienne tipica di questa professione.

Perché non pensare a delle pareti con effetto ruggine per dare un senso di “officina” (quella dei libri, per l’appunto!). Un indiscusso mobile di cui non possiamo fare a meno è la libreria a scaffali che servirà per l’esposizione dei nostri volumi. Possiamo approfondire con una consulenza mirata per degli scaffali industriali su Roma, se siete in procinto di aprire un punto vendita in questa bellissima città piena di storia, arte e cultura da millenni di anni. Un tocco di “industrial” non guasta e vivacizza l’aria vintage del contesto.

Come farsi una cultura dei libri per venderli meglio?


E’ chiaro che vi sono dei costi da affrontare per avviare l’esercizio, ma soprattutto ci vuole del tempo da spendere per cercare i libri ed avere così un’offerta ampia da proporre al pubblico. Un aiuto fondamentale viene sicuramente da un negozio online che possiamo gestire attraverso un sito web opprtunamente creato per dar supporto al negozio fisico.

Un occhio rivolto al genere più ricercato e ai titoli più richiesti è un ottimo modo per proporre ciò che desiderano i bibliofili. Per capire cosa va per la maggiore, è utile presenziare a fiere, mostre ed eventi legati alla lettura. E’ possibile anche essere presente con un proprio stand per pubblicizzare il proprio negozio online e quello fisico.

Il riscontro di un venditore di libri è legato particolarmente alla sua abilità nel ricercarli. Bisogna sapere dove rivolgersi e di quale cerchie entrare a far parte. Queste cerchie devono essere intercettate, come abbiamo detto prima, alle fiere, ai mercatini del libro, alle aste, ai mercati dell’usato.

La professione del mercante di libri inizia necessariamente da una profonda conoscenza dei libri, di cosa sia popolare. Ma questa conoscenza non prescinde dalla condizione dei libri, dalle pubblicazioni delle stampe, da cosa li rende eccezioalmente rari o ricercati. Capire quando è un libro è un’edizione è rara ci consente di poter guadagnare dei soldi e di capitalizzare realmente con il nostro business. A questo scopo è importante anche prendere parte a seminari organizzati presso le fiere dei libri, e consultare varie fonti di ricerca come le riviste dedicate ai libri rari, i siti internet che affrontano e approfondiscono l’argomento della compravendita e della collezione dei libri.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi