Come funziona la memoria nel sonno

mice-800875_960_720I ricercatori dell’istituto giapponese Riken, coordinati dal professor Masanori Murayama, sono arrivati a delineare un’interessante scoperta: negli esseri umani potrebbe esserci un meccanismo che può attivare la memoria mentre si dorme. E che, in fin dei conti, può essere gestito (e manipolato) per poter evitare (o potenziare) la formazione dei ricordi di lungo periodo.

Secondo le ricostruzioni effettuate dai ricercatori, a svolgere un ruolo fondamentale in tal senso sarebbero i neuroni della corteccia cerebrale. Per poter arrivare a tale definizione, i ricercatori hanno effettuato una lunga serie di esperimenti sui topi, mettendo gli animali dinanzi a nuovi concetti da imparare e a nuovi stimoli sensoriali.

Partendo da tale condizione, sono stati condotti tre diversi esperimenti. Con il primo esperimento i topi venivano privati del sonno subito dopo avere avuto nuove esperienze con il tasso. Con il secondo i ricercatori hanno tenuto inattivi i neuroni della corteccia nella fase di sonno profondo. Con il terzo, i ricercatori hanno disattivato i neuroni mentre erano svegli.

Ebbene, i topi coinvolti nel primo esperimento hanno esplorato meno l’ambiente. Quelli coinvolti nel secondo esperimento esploravano la stanza ogni volta come se non avessero dormito. I topi coinvolti con il terzo esperimento non avrebbero avuto particolari effetti da mostrare.

In aggiunta a quanto sopra, i ricercatori hanno scoperto che quando le aree motorie e quelle di senso sono stimolate in maniera contemporanea, i ricordi sono in grado di mantenersi più sul lungo termine. Rimane ora da capire come tramutare tali spunti in terapie spendibili per i pazienti che hanno problemi di sonno.

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi